Voucher per per Innovation Manager nel disegno di Legge di Bilancio per il 2019

Nell’ultima versione del disegno di Legge di Bilancio per il 2019 viene introdotto un voucher per l’inserimento in azienda di un manager dedicato a favorire i processi di innovazione e la trasformazione digitale.

Il voucher avrà un valore di 40 mila euro, pari a un massimo del 50 per cento dei costi sostenuti, e sarà elevato a 80 mila euro nel caso il beneficiario sia una rete di imprese. Il contributo sarà assegnato per l’acquisizione di consulenze specialistiche finalizzate a sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale attraverso le tecnologie abilitanti previste dal Piano nazionale Impresa 4.0, e di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.

Tali consulenti dovranno essere in possesso di adeguati requisiti di qualificazione ed essere iscritti in un apposito elenco fornitori del Ministero dello Sviluppo Economico (da adottare entro 90 giorni dalla data in vigore della legge di bilancio).

L’incentivo sarà in vigore per il biennio 2019/2020, per l’attuazione della misura sono stati stanziati complessivamente 75 milioni di euro.


Siete interessati ad una consulenza su Industria/Impresa 4.0?

Contattateci per approfondimenti

oppure compilate il modulo di contatto qui di seguito:

    Nome & Cognome:

    Indirizzo Email:

    Numero di telefono sui cui essere ricontattati:

    Azienda:

    Argomento di interesse/tema della richiesta

    Messaggio:

    Accettazione GDPR:
    Informativa sulla Privacy disponibile per consultazione

    Consento la raccolta e la gestione dei miei dati da parte di questo sito finalizzati puramente a dare risposta alle richieste di contatto ai sensi del regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016 GDPR


    Voucher digitali I4.0 per le PMI della provincia di Udine – bando 2018

    La giunta della CCIAA di Udine con delibera n. 128 del 19/09/2018 ha pubblicato un bando per l’assegnazione di Voucher digitali I4.0 per le PMI della provincia di Udine.

    Alcuni dettagli:

    Beneficiari
    Le imprese, le cooperative e i consorzi, che rientrino nella definizione di micro, piccola e media impresa secondo la normativa comunitaria, con sede e/o unità locale destinataria dell’investimento nella provincia di Udine, iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Udine, ed in possesso dei requisiti previsti dal Bando all’art. 5.

    Aree di applicazione
    Provincia di Udine

    Risorse finanziarie
    Le risorse finanziarie disponibili per il presente bando ammontano ad euro 160.000,00

    Intensità del contributo
    L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto, in conto capitale sulle spese sostenute e ritenute ammissibili per l’acquisizione di servizi di cui all’art. 6 del presente Bando nella percentuale massima del 70% e precisamente:

    1. Voucher “A” dell’importo di euro 5.000,00 (al lordo delle ritenute di legge) a fronte di una spesa minima ammissibile a finanziamento pari ad  euro 7.142.86, IVA esclusa, regolarmente fatturata;
    2. Voucher “B” dell’importo di euro 10.000,00 (al lordo delle ritenute di legge) a fronte di una spesa minima ammissibile a finanziamento pari ad euro 14.285,72, IVA esclusa, regolarmente fatturata.

     

    Scadenza e modalità di presentazione delle domande
    Le imprese interessate presentano un’unica domanda di contributo in bollo alla CCIAA di Udine, utilizzando, a pena di inammissibilità, la modulistica allegata al presente bando, pubblicata sul sito camerale.

    La domanda dovrà essere presentata a partire dalle ore 09.00.00 del 01/10/2018 ed entro il 05/11/2018 e comunque prima dell’avvio dell’iniziativa.

     

    Iniziative e spese ammissibili

    Sono ammissibili a finanziamento esclusivamente:

    1. le spese sostenute per l’acquisizione di servizi  di consulenza relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando;
    2. le spese sostenute per l’acquisizione di percorsi di formazione con durata minima di 40 ore, esclusivamente se essa riguarda una o più tecnologie tra quelle previste dall’art. 3, comma 2, Elenco 1 del Bando.

    Ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0 ricompresi nel Bando:
    Elenco 1: in relazione  ai servizi di consulenza e di formazione:  utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016, n. 232 e s.m.i. inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

    • soluzioni per la manifattura avanzata
    • manifattura additiva
    • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa del e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
    • simulazione
    • integrazione verticale e orizzontale
    • Industrial Internet e IoT
    • cloud
    • cybersicurezza e business continuity
    • big data e analytics
    • soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”)
    • software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on- field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali – ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.- e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, ecc)

    Elenco 2: limitatamente ai servizi di consulenza: utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1, e secondo quanto previsto nel “Piano di innovazione digitale dell’impresa”:

    • sistemi di e-commerce
    • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
    • sistemi EDI, electronic data interchange
    • geolocalizzazione
    • tecnologie per l’in-store customer experience
    • system integration applicata all’automazione dei processi

    Potrà essere ammessa a finanziamento solamente una domanda di contributo per ciascuna impresa.

    Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute – fatturate e pagate – dall’impresa beneficiaria, giustificate da fatture o da documenti probatori equivalenti regolarmente emessi agli effetti fiscali , pagati nel rispetto della normativa vigente, nonché debitamente quietanzati, dopo la presentazione della domanda di contributo ed entro il termine massimo previsto per la rendicontazione.

    Pagina di dettaglio della CCIAA Udine


    Siete interessati ad una consulenza su Industria/Impresa 4.0?

    Contattateci per approfondimenti

    oppure compilate il modulo di contatto qui di seguito:

      Nome & Cognome:

      Indirizzo Email:

      Numero di telefono sui cui essere ricontattati:

      Azienda:

      Argomento di interesse/tema della richiesta

      Messaggio:

      Accettazione GDPR:
      Informativa sulla Privacy disponibile per consultazione

      Consento la raccolta e la gestione dei miei dati da parte di questo sito finalizzati puramente a dare risposta alle richieste di contatto ai sensi del regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016 GDPR


      CCIAA Pordenone: Contributi per la digitalizzazione delle PMI

      La Camera di Commercio di Pordenone ha stanziato € 70.000  per supportare la digitalizzazione delle PMI in provincia di Pordenone.

      Il bando relativo prevede un contributo in forma di voucher per usufruire dei servizi messi a disposizione dal DiEX, Digital Innovation Hub del Friuli Venezia Giulia e del Veneto Orientale sviluppato secondo le linea guida del Piano Nazionale Industria 4.0.

      I contributi permettono una copertura delle spese sui seguenti servizi:

      • Bussola digitale (finanziamento del 70% del costo): consente di definire lo status dell’impresa in relazione agli aspetti tecnologici, gestionali e organizzativi dell’Industria 4.0., suggerendo le azioni e i progetti che possono avviare o rafforzare il processo di trasformazione digitale.
      • Formazione (finanziamento del 50% del costo): corsi di formazione delle durata di 12 ore (base) o 45 ore (avanzato) per trasferire le più recenti nozioni riguardo l’industry 4.0 in combinazione con esperienze pratiche nella fabbrica modello in un ambiente «touch & feel».
      • Consulenza (finanziamento del 70% del costo): cinque giornate di consulenza al fine di favorire il processo di rinnovamento, ridefinizione e miglioramento del business attuabile grazie alle tecnologie digitali.

      Il bando è aperto dalle ore 9.15 del 13 ottobre 2017 alle ore 23.59 del 13 novembre 2017.

      Bando completo scaricabil al sito del Diex